Pannelli solari, impianti fotovoltaici, batterie di accumulo, pompe di calore - Energie rinnovabili e soluzioni per l’indipendenza energetica
 
 

SOLARE TERMICO

irraggiamento solare


TECNOLOGIA

La tecnologia per l'utilizzo termico dell'energia solare ha raggiunto maturità ed affidabilità tali da farla rientrare tra i modi più razionali e puliti per scaldare l'acqua o l'aria nell'utilizzo domestico e produttivo.
La radiazione solare, nonostante la sua scarsa densità, resta la fonte energetica più abbondante e pulita sulla superficie terrestre.
Il rendimento dei pannelli solari è aumentato notevolmente negli ultimi anni, rendendo varie applicazioni nell'edilizia, nel terziario e nell'agricoltura commercialmente competitive.
L'applicazione più comune è il collettore solare termico utilizzato per scaldare acqua sanitaria.
Un metro quadrato di collettore solare può scaldare a 45÷60 °C tra i 40 ed i 300 litri d'acqua in un giorno a secondo dell'efficienza che varia con le condizioni climatiche e con la tipologia di collettore tra 50 % e 80%.









APPLICAZIONI

Le applicazioni più comuni sono relative ad impianti per acqua calda sanitaria, riscaldamento degli ambienti e piscine.
I collettori solari, che vengono montati sul tetto, in giardino o su qualunque tipo di supporto, purché abbia un buon orientamento a sud (+ o - 35°) catturano i raggi solari, e li convertono in energia termica (calore). Il liquido conduttore di calore (con protezione antigelo) che passa all'interno del pannello, porta il calore fino allo scambiatore al fine di caricare il bollitore.

Esistono tre tipologie di impianto solare termico:

IMPIANTO SOLARE A CIRCOLAZIONE NATURALE


tec-circ-natSono sistemi a scambio indiretto e, non avendo pompe e componenti elettrici, necessitano di minima manutenzione. Nei tubi del collettore solare passa un fluido che, esposto alle radiazioni solari, si scalda, diviene più leggero e sale per convezione (effetto termosifone) verso il serbatoio.
Il fluido, attraverso un’intercapedine del serbatoio, cede il calore all’acqua in esso contenuta, che confluisce nel circuito sanitario dell’utenza.
Informazioni sugli impianti a circolazione naturale
Foto di impianti a circolazione naturale


IMPIANTO SOLARE A CIRCOLAZIONE FORZATA


tec-circ-forzSono sistemi che utilizzano una pompa elettrica, governata da una centralina solare e da alcune sonde. I collettori solari sono collegati ad una serpentina contenuta in un serbatoio; il fluido contenuto nei pannelli solari si riscalda la sonda invia i dati ad una centralina elettronica che innesca la pompa e quest’ultima spinge il fluido caldo all'interno dello scambiatore contenuto nel serbatoio, dove lo stesso cede il calore all’acqua sanitaria.
Informazioni sugli impianti a circolazione forzata
Foto di impianti a circolazione forzata


IMPIANTO SOLARE A CIRCOLAZIONE FORZATA A SVUOTAMENTO (DRAIN BACK)


schema drain backSono sistemi con le stesse caratteristiche del circolazione forzata tradizionale, nati per evitare problemi di sovratemperature (stagnazione del fluido del collettore) e i danni dal gelo nella stagione invernale.
Ogni qual volta viene raggiunta la temperatura impostata nel boiler o dovesse andare via l'energia elettrica, l'impianto si svuota automaticamente, senza lasciare il liquido ristagnare in ebollizione nei pannelli. Quando vi saranno nuovamente le condizioni per un corretto funzionamento, il sistema si riarmerà automaticamente. Inoltre, svuotandosi anche ogni notte, l'impianto non necessita di liquido antigelo.
Informazioni sugli impianti a c.f. a svuotamento
Foto di impianti a c. f. a svuotamento



VANTAGGI

  • Assenza di emissioni inquinanti
  • Semplicità di utilizzo
  • Bassi costi di manutenzione
  • Riduzione costi in bolletta
  • Gradevole impatto estetico


AGEVOLAZIONI RISPARMIO ENERGETICO

La legge di stabilità 2017 ha prorogato la DETRAZIONE FISCALE per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. L’agevolazione è stata confermata nella misura del 65% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2017.
I benefici consistono in una detrazione dalle imposte sui redditi (Irpef o Ires) del 65% delle spese sostenute, entro un limite massimo di €60.000 per l’installazione di pannelli solari.
A breve sarà anche disponibile il Conto Energia Termico 2.0 con semplificazioni e contributi a fondo perso fino al 40% e riconosciuti entro 90 gg dalla fine dei lavori.


REVISIONE DEL CONTO ENERGIA TERMICO. INTERESSANTI OPPORTUNITA' PER IL SOLARE TERMICO. LEGGI L'APPROFONDIMENTO.


Web design by Non Solo Tigullio